Pro Loco Termini Imerese

Torre Garbonogara

Torre Garbonogara

Ubicazione: Buonfornello - Palermo

Sulla sponda destra del fiume Imera, in posizione epicentrica nella valle fluviale che dal mare si estende verso i rilievi delle Madonne si erge, integra nelle sue strutture e perfettamente conservata nelle sue cinquecentesche forme originarie, la Torre di Garbonogara, il cui corpo massiccio, di forma rettangolare e muratura in pietrame a vista, domina un’ampia corte quadrata chiusa da tutti i lati (baglio).


Edificata alla fine del XVI secolo, Garbonogara rimane l’esempio più significativo di baglio Cinquecentesco. Dal nome di derivazione araba composto da “garb”, terra occidentale e “nuarah” , luogo di floride coltivazioni, Garbonogara lega la sua nascita alla memoria della lavorazione dello zucchero, che ebbe un impatto economico e sociale determinante nella seconda metà del Cinquecento in Sicilia. Costruita e fortificata a difesa del territorio dai predoni che minacciavano i floridi commerci di zucchero lungo la valle del fiume Imera, allora navigabile, la Torre di Garbonogara ha seguito la storia dell’evoluzione del paesaggio siciliano adattandosi, in epoca successiva, in baglio feudale e completando il suo percorso architettonico nella prima metà del Settecento, quando raggiunse il suo assetto definitivo ed attuale.

Assolutamente integra nelle sue strutture e forme originarie, la Torre di Garbonogara domina un ampio complesso architettonico costituito dal baglio a corte quadrata, chiuso da tutti i lati; l’accesso, garantito da un unico portale ad arco ricavato al centro della torre e sovrastato da uno scudo inquartato dove sono rappresentati gli stemmi delle famiglie succedutesi nel possesso del feudo, immette in un ampio spazio in cui le scuderie, i magazzini, la cappella, il palmento e le abitazioni servili sono disposte lungo i bracci che chiudono la corte. Due scale esterne in pietra basaltica, collaterali al frontone interno stemmato, collegano il piano terra alla residenza padronale; una merlatura “guelfa” nella parte sommatale della torre cinquecentesca, conferisce al complesso un aspetto ancora guerriero, del tempo in cui dall’alto dei suoi spalti, all’altezza delle caditoie, si combatteva contro gli assalti dei corsari.
La dimora padronale mantiene ampie sale dalle volte a botte o lunettate che spingono l’ospite, attraverso strette e tortuose scale ricavate nel corpo stesso della muratura, alla terrazza di copertura e, quindi, alla torre guerriera.
Le ampie pertinenze, che un tempo ospitavano le macine e il torchio per la lavorazione della canna da zucchero, le poderose e integre murature in pietrame a vista, la Cappella, gli originari pavimenti in cotto testimoni della storica tradizione della ceramica collesanese, i camini in marmo e pietra, il pozzo collegato con un complesso sistema di gallerie sotterranee al vicino fiume Imera, le stalle per il ricovero di buoi e cavalli e i fienili sono, oggi, testimoni viventi delle memorie di un glorioso passato e, al tempo stesso, anfitrioni di un nuovo e moderno modo di conoscere e vivere i fasti della storia attraverso l’accoglienza e l’ospitalità di questa dimora che ha tenacemente e con orgoglio percorso i secoli.

(fonte www.torregarbonogara.com)

Luoghi di interesse

Ubicazione: C.da Buonfornello

REGIONE SICILIANA – Assessorato Regionale Beni Culturali Ambientali e Pubblica Istruzione - PARCO ARCHEOLOGICO DI IMERA E ANTIQUARIUM: Tel. 091 8140128. ORARI DI INGRESSO :  Antiquarium: da lunedì a sabato dalle 9,00 alle 17,30 Area archeologica: da lunedì a sabato dalle 9,00 alle 16,30 ; Domenica e festivi 9,00-14,00. La biglietteria chiude 30 minuti prima. Biglietto singolo intero :  2,00 € Biglietto singolo ridotto:  1,00 € Note: Biglietto per l'ingresso residenti nella provincia: 1,00 € Link: http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/database/page_musei/pagina_musei.asp?id=50&idsito=65  

Ubicazione: Via Roma Scalinata monumentale realizzata alla fine del XIX secolo. Su di essa prospettano alcuni edifici storici tra cui la torre medievale ed il Collegio dei Gesuiti, già adibito a Tribunale.

Ubicazione: Via Garibaldi, 24 Tel:+39 091 8128 102 - Fax: +39 091 8128 101 biblioteca@comune.termini-imerese.pa.it Dal Lunedì al Venerdì dalle 9,15 alle 13,30 Lunedì e Mercoledì dalle 15,00 alle 17,45.

Ubicazione: Via Marco Tullio Cicerone Museo Civico “Baldassare Romano” - Via Marco Tullio Cicerone Orari: da Martedì a Sabato 9.00-13.00 16.00-18.30. domenica 8.00-12.30. Lunedì chiuso. Per informazioni e prenotazioni visite tel. 0918128550 - fax 0918128552. Il Museo civico “B. Romano” fu istituito nel 1873, occupa i locali dell’ex Ospedale della SS. Trinità (Fatebenefratelli), un palazzetto tardo medievale, con

Ubicazione: viale E. Iannelli Giardino pubblico nella parte alta della città. Ospita alcuni edifici di epoca romana (I sec. d. C.). Nella zona a nord sono visibili alcune vestigia della quattrocentesca chiesa di San Giovanni Battista ed il campanile della stessa chiesa, recentemente restaurato.

Ubicazione: Serpentina Paolo Balsamo

Grotta del paleolitico superiore, scoperta alla fine del XIX secolo. Sono stati rinvenuti  utensili da lavoro di forme e dimensioni varie, ceramiche grezze e dipinte con disegni geometrici, che si possono ammirare al Museo Civico “B. Romano” ed al Museo Archeologico di Palermo.

Ubicazione: Piazza delle Terme, 2 tel.: 091 8113557

Il primo fu costruito agli inizi del XVII secolo su resti di una struttura termale romana a pianta circolare e riadattato nel 1818. Il secondo fu edificato nel XIX secolo su progetto dell’Architetto Giuseppe Damiani Almejda, di chiaro gusto neoclassico

Ubicazione: C.da Brucato

È posta sul versante orientale del monte San Calogero, in località Cortevecchia, e comprende i resti di un villaggio medievale e di una chiesa dedicata a Sant’Elia. Inoltre, vi sono resti di mura ciclopiche (c.d. Mura Pregne) che testimoniano l’esistenza di insediamenti risalenti al VII-VI secolo a.C.

Ubicazione: C.da Brucato. Alle falde del monte San Calogero, in località Brucato, è possibile ammirare alcune significative testimonianze di strutture megalitiche (un dolmen e mura megalitiche) di datazione tuttavia incerta.
Ubicazione: Via Roma Torre medievale che faceva parte dell’antica cinta muraria della città. Era collegata anche alla torre dei Saccàri.

Ubicazione: collega piazza San Carlo con via G. Mulé e via del Santuario della Consolazione

Ubicazione: collega Piazza Gancia con via Stesicoro  

Ubicazione: collega Piazza Duomo con Piazza Liborio Arrigo.

Ubicazione: Buonfornello - Palermo Sulla sponda destra del fiume Imera, in posizione epicentrica nella valle fluviale che dal mare si estende verso i rilievi delle Madonne si erge, integra nelle sue strutture e perfettamente conservata nelle sue cinquecentesche forme originarie, la Torre di Garbonogara, il cui corpo massiccio, di forma rettangolare e muratura in pietrame a vista, domina un’ampia corte quadrata chiusa da tutti i lati (baglio).


Associazione Turistica Pro Termini Imerese
Via Vincenzo La Barbera, 18 - 90018 Termini Imerese (PA)

Credits
Sito realizzato da
Giacomo Seminara
Giuseppe Di Gennaro
Antonino Piritore

Suggerimenti & Segnalazioni